Aggiornamento Covid19: siamo operativi 100%, con consegna gratuita. Uffici chiusi al pubblico, contattaci via mail o telefonaci

Mascherina in carta

La qualità al centro
L’unica tipografia di eccellenza nella Capitale
50 anni di tipografia
Stampiamo con passione dal 1969
Scelti da grandi aziende
Il nostro portfolio, una garanzia

Condividi:  Email   Facebook  Twitter 
Mascherina in carta: • Personalizzabile a colori
• Prodotta in carta monouso
• incastro variabile sulle orecchie
Protezione base

Le nostre mascherine di protezione sono composte da una miscela esclusiva di carta e cotone; non si tratta di un dispositivo medico, né di protezione individuale ma rappresenta un prodotto economico, personalizzabile che protegge da goccioline disperse nell’aria (droplet).

Questa tipologia di mascherine ha lo scopo di evitare che chi le indossa contamini l’ambiente, come per le mascherine civili. Perfetto in caso, di eventi, o accessi frequenti di clienti nei vostri locali di lavoro.

CARATTERISTICHE TECNICHE
• CONFORME ISO 10993.3 (NON IRRITANTE)
• CONFORME ISO 10993.5 (NON CITOTOSSICO)
• Non è un dispositivo di protezione individuale
• Non è un dispositivo medico
• Prodotto monouso
• Sistema di fissaggio diretto alle orecchie
• C.E.E. (Comunità Europea)

PRODOTTI SOGGETTI A CREDITO D'IMPOSTA

Art. 30 decreto liquidità dell’8 aprile - estratto
(Modifiche al credito d’imposta per le spese di sanificazione)

La disposizione estende le tipologie di spese ammesse al credito d’imposta attribuito per le spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro di cui all’articolo 64 del decreto-legge n. 18 del 2020 includendo quelle relative all’acquisto di dispositivi di protezione individuale (quali, ad esempio, mascherine chirurgiche, Ffp2 e Ffp3, guanti, visiere di protezione e occhiali protettivi, tute di protezione e calzari), ovvero all’acquisto e all’installazione di altri dispositivi di sicurezza atti a proteggere i lavoratori dall’esposizione accidentale ad agenti biologici o a garantire la distanza di sicurezza interpersonale (quali, ad esempio, barriere e pannelli protettivi). Sono, inoltre, compresi i detergenti mani e i disinfettanti. Il secondo e il terzo periodo della disposizione confermano che il credito d’imposta è attribuito a ciascun beneficiario, fino all’importo massimo di 20.000 euro, nella misura del 50 per cento delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2020, e comunque nel limite di spesa fissato in 50 milioni di euro.

Il percorso stampato

Grazie al nostro sistema di tracciamento, ti aggiorniamo in tempo reale con SMS ed e-mail