Come si stampa un libro? Viaggio all’interno della tipografia

Pubblicato 23 Ott. 2019 da Sara.
Condividi:  Email   Facebook  Twitter 

Ecco come stampare un libro

Se il tuo desiderio più grande è sempre stato quello di pubblicare il libro che hai tenuto nel cassetto, ora realizzarlo è facile. Ma come si stampa un libro? Oggi, la stampa digitale offre tante soluzioni che abbattono tempi e costi di stampa di un libro
: non è necessario infatti stampare tantissime copie, perché si può partire da un numero esiguo, sia per testare la tipografia, sia per non esagerare nelle aspettative. Scopriamo insieme come fare.

Cosa occorre per la stampa

Le motivazioni per decidere di stampare un libro possono essere molteplici: voler raccontare una storia da sempre tenuta nel cassetto, aver avuto l’intuizione giusta, voler scrivere il best seller dell’anno, o semplicemente fare un regalo ad amici e parenti. Insomma, le motivazioni possono essere tante e, sicuramente, scrivere un libro vi darà tante soddisfazione, soprattutto perché un testo è il frutto del proprio lavoro, che può durare mesi, anni in alcuni casi. Concretamente, cosa serve per stampare un libro?

  • Il tuo testo in formato pdf
  • Il file grafico per la copertina
  • Nel caso in cui siano presenti delle immagini, assicurati che queste siano in alta risoluzione e che il formato da te scelto corrisponda con la dimensione del file che hai creato.

Come si stampa un libro: tempi e fasi

Hai il file del libro revisionato, il titolo e la copertina. Dopo aver raccolto il materiale utile, quello che devi fare è mandarlo in stampa. A questo punto, cosa succede in tipografia e come si stampa un libro?

    come si stampa un libro
  • Prestampa. C’è un reparto prestampa che prende in carico il tuo ordine, verifica che determinati fattori siano stati rispettati e prepara il file per la stampa creando l’imposizione, ovvero la cosiddetta “messa in macchina”. In questo passaggio, le pagine del tuo libro vengono posizionate nell’ordine “di stampa”, seguendo una determinata collocazione sul foglio macchina e non, quindi, in maniera consequenziale.
  • Produzione. Successivamente alla stampa, avverrà il taglio e la rilegatura che, a seconda della scelta, sarà più o meno resistente e più o meno dispendiosa. La più comune è la brossura fresata (o brossura a colla) in cui i fogli formano un blocco unico che viene incollato al dorso della copertina (fate attenzione quando create il file della copertina, a tener conto dei giusti mm: è una dimensione che dipende dal numero di pagine, dalla tipologia e dalla grammatura della carta).
  • Lavorazioni e nobilitazioni. Se invece il nostro libro dovrà avere delle nobilitazioni (stampa a caldo, dettagli lucidi UV), la prima cosa da fare sarà creare correttamente il file per la lavorazione che scegliamo di fare, oppure affidarci a un professionista per non incorrere in brutte sorprese. Quando si sceglie una lavorazione particolare, inoltre, bisogna tener conto dei tempi di produzione: questi infatti si allungheranno per permettere alla tipografia di effettuare la nobilitazione. Se si ha fretta, dunque, meglio procedere con una stampa classica!

Non dimenticare che Rotostampa ti supporta in tutte le fasi di pubblicazione del tuo libro e, se ti occorre, anche nella creazione del file di stampa. Inviaci una mail a info@rotostampa.com con la tua richiesta e verrai ricontattato al più presto dal nostro servizio clienti!

Cosa aspetti a stampare il tuo libro? Una volta rilegato, sarà pronto per essere sfogliato.




Stampa anche tu il tuo libro! ➤